News e Approfondimenti

E mi sono fermato… un attimo prima!

Gestire le proprie emozioni non è sempre facile, eppure è possibile. Sono numerose le testimonianze di come sia possibile, all’interno della coppia o del nucleo familiare, provare emozioni negative così forti che vorrebbero sfociare in un’aggressione fisica. Altrettanto numerose sono, però, le volte in cui è possibile fermarsi un attimo prima che l’aggressione avvenga.

È proprio su queste esperienze positive che ci vogliamo concentrare: chiunque abbia avuto un impeto di aggressività, ma si sia fermato – appunto – un attimo prima, potrà raccontare la propria esperienza positiva in via del tutto anonima contattando l’indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o scrivendo alla pagina FB Vidacs – un attimo prima. 

L’obiettivo di quest’iniziativa è aprire un dibattito su quegli stati d’animo che talvolta portano alla violenza nei confronti della propria partner e, soprattutto, costruire un vademecum di buone pratiche per non entrare nel ruolo del cattivo e, anzi, imparare a gestire situazioni potenzialmente pericolose. 

La proposta fa parte del più ampio progetto dell’Università Federico II per il contrasto alla violenza di genere insieme con il progetto apposito ViDaCS. Due importanti realtà che mirano a contrastare realmente e con mezzi nuovi e partecipativi la piaga della violenza di genere in qualsiasi sua forma. 

Fermiamoci un attimo prima: è possibile! 

Contattaci

  • dummy 081-2535451

  • dummy 081-2532231

  • dummy info@vidacs.eu

Finanziato da:

Search